Home
 » Blog 
 » Tempo libero: fra entusiasmo e delusione 

Tempo libero: fra entusiasmo e delusione

Avere del tempo libero è una grande conquista e soddisfazione, ma se non ben gestito può portare alla depressione e all'infelicità

Tempo libero: fra entusiasmo e delusione

Felici o totalmente insoddisfatti, i partecipanti al sondaggio offrono risposte interessanti alle domande proposte da Over57 sulla qualità del tempo libero. Scopri cosa hanno da dire in proposito i nostri pensionati e tutti coloro che, invece, sono ancora forza lavoro attiva.

 

Il tempo libero può essere un amico o un tiranno. Dipende da come lo vivi e da come lo fai fruttare. Un po’ come si evince dai risultati del test che Over57 ha voluto sottoporre ai propri utenti, per capire meglio quale fosse la loro qualità di vita.

Dal sondaggio emerge infatti che fra chi dichiara di essere molto soddisfatto, il 26,9%, e chi afferma di esserlo abbastanza, il 39,3%, la maggior parte degli utenti è decisamente contenta del proprio tempo libero e di come lo impegna.

Nonostante ciò, i risultati non sono ancora del tutto confortanti, perché invece appare chiaro come il 33,8% non sia molto soddisfatto della vita che conduce o, addirittura, non lo sia per niente. Molti sono i fattori che concorrono a tali livelli di insoddisfazione. Ma non c’è dubbio che la noia e il sentirsi inutili siano di gran lunga i motivi più diffusi che impediscono ai pensionati di vivere il tempo libero in modo proficuo e gratificante, mentre per chi lavora il problema principale sembra proprio essere...la mancanza di tempo libero!

Risultati sondaggio Over57

Tempo libero: come viverlo al meglio

Il sondaggio di Over57 acquista significato soprattutto quando si vanno a leggere le risposte e i commenti lasciati dagli utenti sulla pagina Facebook del sito, segmentando le risposte fra chi è pensionato e chi, invece, lavora.

Questi ci dicono che impegnare il tempo da pensionati si può ed è ciò che marca la differenza fra chi si ritiene soddisfatto del pensionamento e chi, invece, rimpiange il lavoro. Avere tempo libero in più durante la pensione, infatti, permette a molti di dedicarsi con più costanza alla famiglia, soprattutto ai nipoti, che finalmente possono godere delle attenzioni di qualità dei nonni. Ma avere tempo per la famiglia significa anche ritrovare spazio per il partner, con cui viaggiare, condividere hobby o anche semplicemente fare lunghe passeggiate in mezzo alla natura.

Alcuni, poi, dichiarano di aver dato significato al pensionamento con l’impegno nel volontariato, che consente loro di mantenere contatti umani gratificanti e sentirsi ancora utili. Perché è inutile girarci intorno: l’isolamento sociale e la mancanza di uno scopo dichiarato sono i peggiori nemici di chi va in pensione, soprattutto quando ciò avviene dopo una vita socialmente attiva.

Fra gli utenti che ancora lavorano, invece, appare chiaro come il tempo concesso dagli impegni lavorativi sia piuttosto poco, ma in linea di massima la maggioranza di loro si è dichiarata felice e soddisfatta del proprio tempo libero, che occupa per lo più viaggiando, facendo sport o immergendosi nella natura appena possibile.


Quando il tempo libero non rende felici

Purtroppo, a fronte di tanti utenti soddisfatti dalla qualità del loro tempo libero, Over57 registra il permanere di una percentuale piuttosto significativa di pensionati e lavoratori scontenti del loro presente. Un presente che non si prospetta per niente soddisfacente per l’impossibilità di goderne appieno.

I problemi, come appare chiaro dai commenti al sondaggio, sono di diversa natura. Primo fra tutti, la salute, soprattutto per coloro che soffrono di patologie invalidanti. Non è difficile, infatti, immaginare la delusione di avere tanto libero a disposizione, ma di non poterne godere a causa delle proprie condizioni fisiche.

Quando poi ai problemi di salute si sovrappongono quelli economici, la depressione è dietro l’angolo. Le rendite, lo sai bene, non sempre sono adeguate al costo della vita, mettendo in serie difficoltà molte persone, soprattutto pensionati, che stentano ad arrivare alla fine del mese. Un aspetto, questo, che emerge anche dalle dichiarazioni dei disoccupati, che pur avendo molto tempo libero a disposizione, non dispongono dei mezzi necessari per farlo fruttare al meglio.

La solitudine, poi, è un altro fattore che può rendere il tempo libero un vero calvario. Questo è un fattore che affligge soprattutto i pensionati, che esclusi dal mondo del lavoro e magari lontani da figli e nipoti, devono affrontare giornate vuote, prive di stimoli e soprattutto solitarie, in cui i pensieri negativi prendono facilmente il sopravvento su quelli positivi.

Quindi, cosa fare per godersi il tempo libero, migliorandone la qualità?

 

Come occupare il tempo libero

Qualunque sia il motivo per il quale hai così tanto libero a disposizione, puoi comunque renderlo di qualità. Inventarti un hobby, rispolverare antiche passioni o, perché no, richiamare un amico di vecchia data sono tutti escamotage per combattere la solitudine e la noia. Poi certo, le soluzioni sono differenti, in relazione alla tua età, alla tua condizione lavorativa, economica, di salute.

Se ancora lavori, potresti pensare ad impegnarti nel volontariato, di iscriverti in piscina o di riannodare vecchie amicizie con cui trascorrere il tempo libero facendo qualcosa di gratificante. Non ne hai? Frequenta luoghi in cui fartene di nuove: palestre, biblioteche, circoli ricreativi, ogni cosa andrà bene per conoscere gente nuova!

Se invece sei pensionato o hai più di 57 anni e non sei più attivo professionalmente, Over57.com ti offre la possibilità di mettere al servizio della comunità tutte le competenze e l’esperienza che hai accumulato in tanti anni di lavoro, nonché la tua saggezza, dono prezioso dell’età raggiunta. I lavoretti dopo la pensione possono rappresentare un vero volano per la qualità della tua vita e per la tua felicità. Perché non provare?


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Over57.com ti piace? Allora rimani in contatto con noi.
Hai più di 57 anni?
No
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per:
facilitare la tua navigazione all'interno del sito, analizzarne le performance e fornirti contenuti profilati in base ai tuoi interessi.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.